ADIDAS FOOTBALL PRESENTA LA NUOVA PREDATOR 20+ MUTATOR


L'ultima innovazione di ADIDAS, che ha presentato oggi la Predator 20+ MUTATOR, con nuova tecnologia DEMONSKIN, progettata per massimizzare il controllo del pallone.

Predator 20+ Mutator è la prima scarpa da calcio a integrare DEMONSKIN, uno strato innovativo progettato per migliorare il grip e la rotazione del pallone.

DEMONSKIN è una tecnologia rivoluzionaria sviluppata da adidas Football: si tratta di uno strato texturizzato composto da piccole punte, applicato sulla tomaia di Predator 20+ Mutator. Frutto di anni di ricerche e test basati sui dati, DEMONSKIN nasce da un algoritmo informatico utilizzato per creare un’interfaccia completamente nuova tra la scarpa e il pallone. Le punte di DEMONSKIN sono state appositamente realizzate per avvolgere la parte anteriore e laterale della scarpa, con una disposizione che consente l’allineamento tra i principali punti di contatto e il pallone: i giocatori otterranno così migliori prestazioni in termini di controllo e tocco della palla, favorendone al tempo stesso la rotazione. Da sempre, il design di Predator si ispira alle creature più pericolose del mondo naturale: un riferimento all’attitudine dinamica e potente trasmessa dalla scarpa all'atleta, che avrà di conseguenza un netto vantaggio sugli avversari. Rifacendosi alle espressioni più estreme della natura, Predator 20+ Mutator propone l’iconica forma del modello originario in una veste rivisitata, con un’accattivante silhouette basata su collo alto e parte anteriore low-cut: l’estetica subisce una sorta di mutazione, assumendo contorni scolpiti e affusolati.


Sempre un passo avanti, la nuova Predator 20+ Mutator è stata progettata per garantire la massima libertà di movimento. La nuova suola migliora le zone di controllo, mentre l’aggiunta di strati in poliammide iniettato ad alte prestazioni contribuisce a stabilizzare ulteriormente i movimenti. La configurazione a doppia piastra dei tacchetti riduce il peso della scarpa e consente di ottenere un design a 360° in cui il materiale della tomaia si estende fin sotto al piede. Questa struttura – unita al collo Sockfit, che tiene fermo il piede e ne asseconda la forma – assicura una calzata anatomica, per un supporto ineguagliabile. Completano il tutto i tacchetti Hybrid, che amplificano ulteriormente le caratteristiche di rotazione e aderenza della scarpa.


Ben Herath, Design Director di adidas Football, ha dichiarato: “Con il lancio della prima Predator nel 1994, abbiamo riscritto le regole del gioco. Da allora ci siamo sempre impegnati per creare un design capace di abbattere i confini dell’innovazione, restando sempre in prima linea nelle tecnologie per le scarpe da calcio. Predator è più di una semplice scarpa: indossata dai giganti del calcio – diventati in qualche modo figure mitologiche di questo sport – è ancora oggi il simbolo di pagine sportive indimenticabili. “Per il 2020 volevamo proporre Predator a una nuova generazione di giocatori. Sapevamo di dover creare qualcosa di totalmente diverso, di dover andare oltre la normale evoluzione e offrire un’innovazione senza precedenti, capace di intimidire gli avversari. Ed è così che è nata DEMONSKIN. Si tratta di un’innovazione davvero rivoluzionaria per noi di adidas Football, qualcosa di assolutamente inedito, che offre vantaggi tangibili sul campo da gioco. Lo dimostrano anche i test condotti sugli atleti: molti di loro hanno dichiarato di aver sentito un’immediata differenza nel contatto con il pallone.”


Resa immortale da fenomeni come David Beckham, Zinedine Zidane e Steven Gerrard, Predator continua a fare la storia del calcio, invitando una nuova generazione di giocatori a lasciare il segno. La nuova Predator 20 Mutator verrà indossata da Paul Pogba, Becky Sauerbrunn, Marc-André ter Stegen e Tessa Wullaert.





FOLLOW ME
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon