FOLLOW ME
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

NIKE CELEBRA LA FANTASTICA CARRIERA DI DINHO CON LA NUOVA 10R CITY COLLECTION

January 25, 2018

 

Durante i suoi 20 anni di carriera, Dinho ha giocato per alcuni dei più grandi club del mondo portando gloria al Brasile.

Il suo gioco abbagliante, caratterizzato da tecnica e creatività, è ricordato attraverso le giocate più spettacolari e i migliori calci di punizione.

Il suo modo di esultare celebra inoltre il suo spirito e la sua passione per il calcio.

 

 

Con queste premesse è avvenuto il lancio della collezione Nike 10R City, che mette in evidenza le imprese di Ronaldinho con le sue prime squadre di calcio: Porto Alegre e Paris Saint-Germain.

Le Tiempo Legend X seguono le origini di Ronaldinho. «Giocavo sempre nelle strade, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con la palla ai piedi. Questo mi ha aiutato a sviluppare un legame con la il pallone», dice Ronaldinho della sua infanzia. «Non avevamo videogiochi, Internet e tutte queste distrazioni, quindi giocavo sempre.

Mi mancano davvero quei tempi».

 

 

Con quelle abilità Ronaldinho si è conquistato un posto nel Grêmio, squadra della sua città natale. «Porto Alegre è da dove vengo e dove ci sono tutti i miei amici d’infanzia. È lì che sono diventato un giocatore professionista, al Grêmio, un club che continuo a sostenere. I miei primi titoli e la mia prima apparizione con il Brasile appartengono a quel periodo», spiega. Da Porto Alegre, Ronaldinho è arrivato al PSG. «Parigi è stata la prima città in cui ho vissuto fuori dal Brasile», dice.

 

 

Entrambe le scarpe condividono inserti rossi, arancioni e gialli. Questi rappresentano la famiglia, la musica e la gioia. Un’ulteriore ode alla personalità di Ronaldinho si può notare con la scritta “Gioco con la musica nella mia testa”, sotto la linguetta di ogni scarpa e tradotto nella lingua di ogni città in cui la scarpa è venduta. Il marchio 10R completa il design.

Queste chicche sono già disponibili su Nike.com.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload