FOLLOW ME
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon
  • White Twitter Icon

THE NIKE ACADEMY CON LUIS FIGO

November 29, 2016

 

 

Ieri siamo stati presenti al terzo evento Nike Academy al Centro Sportivo Franco Scarioni, che dopo gli appuntamenti con Icardi Eder per spiegare l'attacco e quelli di Bonucci - Barzagli per spiegare la fase difensiva, è toccato ad una leggenda assoluta, il Pallone d'Oro 2000 Luis Figo.

 

 

Sul campo i ragazzi della Nike Academy hanno potuto svolgere esercizi incentrati sul dribbling e sul controllo di palla con consigli teorici e pratici dispensati proprio dalla leggenda portoghese ex Sporting LisbonaBarcellona , Real Madrid e Inter.

 

 

 

L'evento al Nike Pitch Scarioni è stata anche l'occasione di vedere (per noi) e di testare (per i ragazzi) sul campo il nuovo 'Dark Lightning' Pack di Nike (in foto con la suola in speciale tecnologia Anti-Clog).

 

 

 

 

Luis per l'occasione ha scelto le nuove Nike Tiempo Legend VI .

 

 

 

 

E dopo un'oretta di allenamento e foto di rito, ecco che l'icona portoghese è pronta ad ascoltare le nostre domande e curiosità.

 

 

- Ascoltavi musica prima di una partita? Se si, quale genere? Surfablog

''Si, però non troppo vicino all’orario di inizio.

Ascoltavo musica per trovare la concentrazione giusta quando ero ancora in albergo, principalmente deep house, oppure gruppi come i Coldplay''.

 

- Nella tua carriera hai giocato con grandi campioni che, come te, hanno fatto la storia del calcio. Quale è stato il migliore, secondo te? Football Icons 360

''Ho avuto la fortuna di giocare con molti dei giocatori più forti in assoluto, per questo è molto difficile scegliere un solo nome tra Ronaldo, Zidane, Raul, Rivaldo, Veron o Ibrahimovic, ma anche un altro Pallone d’Oro come Michael Owen. Sinceramente non saprei scegliere quale sia stato il miglior compagno in venti anni di carriera''.

 

 

 

- Parlando del campionato italiano, chi vedi favorito per la vittoria finale? Football Icons 360

''Credo che vincerà la Juventus. Soprattutto perché la Juve da parecchi anni ha il predominio totale sul campionato italiano, avendo vinto gli ultimi 5 scudetti, quindi rimane la favorita per la vittoria''.

 

- Non molti giocatori hanno effettuato un cambio di casacca importante come quando sei passato dal Barcellona ai rivali del Real Madrid.

Come hai vissuto dall’interno la rivalità tra le due squadre? Che ricordi hai di quel periodo? FootbAll Nerds

''Ho cercato di viverlo in modo molto professionale, logicamente non è stato facile passare da una grandissima squadra come il Barcellona alla diretta rivale, soprattutto in un ambiente come quello spagnolo, dove la rivalità sportiva coincide anche con quella sociale. In entrambe le squadre ho cercato sempre di dare il massimo soprattutto perché era il mio lavoro''.

 

- Nella tua carriera hai indossato diversi modelli di scarpe Nike, rimanendo legato all’evoluzione delle Total90; rimane ancora oggi il tuo modello preferito? FootbAll Nerds

''Ora le Total90 non ci sono più, ma erano sicuramente il modello che più si adattava alle caratteristiche del mio piede, che ha una fisionomia più larga nella parte centrale. Ma l’aspetto più importante per me è sempre stato la comodità che una scarpa da calcio può offrire''.

 

 

 

 

- Nelle partite che giochi con le Leggende ti vediamo indossare spesso le Magista Opus , oppure le Nike Tiempo come oggi pomeriggio. Tra i nuovi modelli offerti da Nike, qual è l’ideale per te?

''Quando scendo in campo per le partite con le Leggende chiedo sempre una scarpa comoda, ma esiste ancora il calco del mio piede per realizzarle (ride, ndr) quindi non decido anticipatamente il modello da indossare, perché già sanno le caratteristiche che preferisco per giocare''.

 

 

 

 

- Quali sono gli aspetti più importanti per un giovane calciatore, che vuole provare a sfondare nel mondo del calcio?

''Come ho detto oggi ai ragazzi durante l’allenamento, è fondamentale come prima cosa avere sempre la passione per il gioco del calcio, che ti permette di migliorare ogni giorno. Il cammino nelle squadre giovanili è lungo, bisogna fare molta strada prima di avere la possibilità di giocare per una squadra importante. Inoltre ci sono tanti altri potenziali giocatori che inseguono lo stesso sogno, quindi diventa necessario avere continuità, credendo nelle proprie possibilità di poter approdare un giorno nel calcio professionistico''.

 

- Qual è il gol più importante della tua carriera con la maglia dell’Inter? Footballerz Italy

“Scelgo la punizione che ho segnato contro la Roma nel 2006, perché ci ha permesso di vincere la Supercoppa Italiana”.

 

 

 

Ringraziamo Luis Figo per la disponibilità e Nike per farci partecipare a questi eventi super.

 

Ai ragazzi che vogliono partecipare ai prossimi eventi Nike Academy Milano per essere allenati dai migliori giocatori di Serie A possono registrarsi al sito gonike.me/NikeAcademyMilano.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload